Home / Offerte vacanze voli e hotel / Vacanza a Formentera, isole Baleari

Vacanza a Formentera, isole Baleari

Il nostro Voto
Vota articolo
[Media: 0]

Vacanza a Formentera, isole Baleari

Cinque anni son passati, l’isola di Formentera, una delle più belle dell’arcipelago delle baleari è cambiata e…Aggiornamento sulle spiagge, con le ragioni per andarci, o meno. In più, le gite più belle e i locali migliori. Per non perdere niente, parola di un esperto.

E’ la mia seconda vacanza nella bellissima isola di Formentera,dove avevo lasciato il cuore 5 anni fa.

Bella l’avevo lasciata e bella l’ho ritrovata, anche se ho qualche appunto da fare.

Siamo arrivati a Ibiza con Ryanair e da lì abbiamo preso il traghetto.

Abbiamo pagato i biglietti 44 euro a testa a/r… un furto per 30 minuti di traversata!
Su Homelidays ho prenotato un appartamento per 2 persone per 400 euro la settimana.

In verità, abbiamo avuto problemi a contattare il proprietario, però il posto è talmente bello da dimenticare tutto.

È un agriturismo al centro dell’isola, una azienda agricola con qualche appartamento;
il complesso è nuovissimo, con ogni comfort, immerso nel verde.

PENCHÉ SI E PERCHÉ NO

Ses Illetes

PERCHÉ Sì:

è la più betta spiaggia dell’isola, la sabbia bianca finissima e il mare da sogno la rendono semplicemente indimenticabile… Staresti ore solo a guardarla.

PERCHÉ NO:

si pagano 2 euro

Per scooter all’ingresso e 4 euro per le macchine; inoltre è la spiaggia più affollata dell’isola e a luglio/agosto è davvero invivibile.

Isla Espalmador

PERCHÉ SI’:

un’oasi di pace e un mare favoloso da fare concorrenza a Illetes; altra nota positiva è che essendo un isolotto c’è pochissima gente.

Al centro dell’isolotto, nei pressi dela Platja de s’Alga, è presente una piccota laguna solforosa in cui è possibile fare dei salutari bagni di argilla calda, che pare faccia molto bene alla pelle.

PERCHÉ NO:

Per arrivarci o si attraversa per mare da Illetes (l’altezza dell’acqua non supera comunque mai la vita), però ci vuole circa un’oretta da quando si lascia la macchina, oppure si prende una barca dal porto de La Savina.

Noi l’abbiamo fatta a piedi e devo dire che è anche una bella esperienza!

Altra nota negativa è che c’era un po’di spazzatura attorno ai cassonetti.

Forse non la raccolgono spesso essendo un’isola praticamente disabitata.

È inoltre priva di ogni tipo di struttura: ricordatevi quindi di portare con voi acqua, cibo e tutto ciò che potrebbe servirvi.

Cala Saona

PERCHÉ SI:

se si sale sull’altura a sinistra delta spiaggia, dall’alto i colori del mare sono sempre bellissimi.

PERCHÉ NO:

E’ la spiaggia che più mi ha deluso perché me la ricordavo bellssima dalla mia prima visita e invece l’ho ritrovata piena di alghe al punto che scoraggiava addirittura a fare il bagno.

Migjorn

PERCHÉ SI:

si estende lungo la costa a sud dell’isola, quella maggiormente selvaggia, tra i due estremi Cap de Barbaria, e Far de la Mola, e presenta un litorale variegato e di incantevole splendore, ricco di insenature rocciose e sabbie dorate;

le acque sono di un azzurro intenso e luminoso, anche se forse un po’ meno cristaltineche in ad altre zone intorno all’isola.

La bellezza, l’affluenza turistica è assolutamente paragonabile, a quella dei lidi a nord, per cui è sicura.

Reensione inviata da Francesco D.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.