Home / Offerte vacanze voli e hotel / Miniere di Montevecchio: vacanza in Sardegna

Miniere di Montevecchio: vacanza in Sardegna

Il nostro Voto
Vota articolo
[Media: 0]

Miniere di Montevecchio: vacanza in Sardegna

4° giorno

Al mattino visitiamo le miniere di Montevecchio, uno degli insediamenti minerari più antichi delta Sardegna. Siamo stati accompagnati nella visita, con tanto di caschetto e torcia, da un minatore ancora in attivita (in pensione dal prossimo settembre!) che oltre alla storia delta miniera ci ha raccontato aneddoti sulla vita in miniera, sull’esperienza degli anziani… !

Per fare la visita dovrete arrivare fino al paese di Montevecchio, dove ha sede la biglietteria e le palazzine della direzione. Consiglio: per il pranzo conviene portare dei panini!

Dopo pranzo proseguiamo fino a Piscinas, per vedere le dune, tra le più atte d’Europa.

Si spingono nell’entroterra per circa 2 chilometri raggiungendo un’altezza massima di 100 metri, continuamente rimodellate dai venti che battono la zona tutto l’anno.

Il percorso è lungo, ma permette di godere anche di un panorama mozzafiato, ne vale la pena!

Nell’ultimo tratto, prima delta spiaggia, vi troverete ad affrontare anche un paio di guadi di ruscelli di acqua rossa data la presenza ferrosa net territorio.

Qui un consiglio è d’obbligo: anche se avete un fuoristrada, seguite la strada per guadare il ruscello, non azzardate attraversamenti in altri punti, perchè sono alti e si affonda facilmente!

Al ritorno, abbiamo assistito all’odissea di un fuoristrada “impantanato” fino a metà: neanche un camper riusciva a trascinarlo fuori, e sono dovuti andare a cercare qualcuno in paese!

Le dune di Piscinas sono uno spettacolo unico, nessuna foto potrà rendere l’emozione che si prova.

La spiaggia è molto, molto grande ed ha una piccola parte attrezzata con lettini e ombrellone (due lettini e un ombrellone 6 euro).

Ci sono anche i bar direttamente sulla spiaggia, e un unico hotel dal nome evocativo “Le Dune”, ideale per una fuga romantica.

II giorno che ci siamo stati c’era vento, non lasciavano aprire gli ombrelloni e non era permesso fare il bagno per le correnti, purtroppo può capitare, ma la gita è d’obbligo se siete nei paraggi!

Penisola del Sinis: vacanza in Sardegna

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.