Home / Offerte vacanze voli e hotel / Argentario, vacanza per il mare e la natura

Argentario, vacanza per il mare e la natura

Il nostro Voto
Vota articolo
[Media: 0]

Argentario, vacanza per il mare e la natura

Probabilmente un tempo l’Argentario era un’isola, come le vicine Giannutri e Isola del Giglio, ma col tempo si sono formati due lembi di terra, uno per ogni lato, che sono gli odierni Tombolo della Feniglia e Tombolo della Giannella.

Al giorno d’oggi chi viene all’Argentario, lo fa per il suo mare e la sua natura.

Qui viene chi ama la pesca, il diporto, il camper, le passeggiate nella natura, un po’ di cultura o semplicemente per passare ore ad abbrustolirsi al sole.

Un tempo qui si viveva di pesca, ma oggi la laguna di Orbetello è in buona parte oasi del WWF ed area protetta, e la pesca da queste parti viene praticata da una società relativamente piccola, ma che esporta il pesce di questa zona e che produce la pregiata Bottarga di Muggine e le anguille sfumate, tipiche dell’Argentario.

Qui si possono vedere senza troppa fatica uccelli come i Cavalieri d’Italia, i Fenicotteri rosa, l’Airone bianco, il Falco pescatore e molte altre specie. I pesci che popolano queste acque sono molti e pregiati: spigole, orate, muggini e anguille. Sui Tomboli si possono ammirare sugheri, olmi, frassini, pioppi ed eucalipti. Per arrivare all’Argentario si deve passare dentro Orbetello, la direzione è obbligata, e si attraversa il Ponte della Diga, che taglia in due la laguna e porta ad un incrocio: andando a sinistra si va verso Porto Ercole a destra verso Porto Santo Stefano.

Quasi simmetrico, l’Argentario è come diviso in duee andando verso Porto Ercole, si giungeal Tombolo della Feniglia, mentre dall’altro lato al Tombolo della Giannella.

Entrambe le città hanno un porto vecchio (turistico ed approdo per i pescatori) ed un porto nuovo: al porto del Valle, a Porto Santo Stefano si possono prendere i traghetti per Giannutri e l’Isola del Giglio, mentre il porto di Cala Galera a Porto Ercole è un rinomato e famoso approdo turistico. A Porto Santo Stefano c’è l’Acquario Mediterraneo dell’Argentario.

Il biglietto intero costa 4,50 euro, mentre i bambini tra 6 e 12 anni pagano un euro. Qui si organizzano attività didattiche per lo studio della biologia marina.

Qui ci sono 17 vasche per un totale di 50.000 litri di acqua di mare, che contengono cernie, murene, cavallucci marini, polpi, ricciole e moltissime altre specie. Le fortezze costruite o potenziate durante la dominazione spagnola, si trovano sia in zona Porto Ercole che Porto Santo Stefano: la fortezza spagnola a porto Santo Stefano e la Rocca Aldobrandesca di Porto Ercole sono solo due sempi delle costruzioni fortificate del promontorio e si uniscono a numerose Torri sparse qua e là nel territorio.

Da non perdere il Mulino Spagnolo, che si trova nella laguna di Orbetello ed è costruito nell’acqua, poiché ne sfruttava le correnti per la macinazione del grano. In passato, tutte le operazioni nel mulino si facevano tramite i barchini, che erano le imbarcazioni tipiche di questa zona. E’ l’unico rimasto di ben nove mulini, anch’essi costruiti o rifiniti sotto la dominiazione spagnola.

Porto Santo Stefano è divisa in quattro rioni (Pilarella, Valle, Croce e Fortezza) e questi si affrontano ogni anno nel giorno di ferragosto in una regata di barche a remi in cui gli equipaggi, composti da 4 vogatori ed un timoniere, devono percorrere circa 4 km. Dal 1937 questo appuntamento è stato saltato soltanto durante la guerra.

Chi viene qui in camper può usufruire di diverse soluzioni.

Dal lato di Porto Santo Stefano, l’area sostaLanini (Loc. Santa LiberataTel. 0564.820102 Cell. 360.709528 Email: info@lanini.it) offre piazzole ampie, fondo in ghiaia, elettricità, scarico, docce calde, un piccolo bar.

Attraversando la strada si giunge comodamente alla spiaggia. Non distante c’è la fermata per l’autobus che collega Porto Santo Stefano ad Orbetello.

L’area sosta Le Miniere (Loc. le Miniere Tel e Fax: +39 0564 833570 Tel: 334 1556285 Email: info@ areasostacamperleminiere.com) offre un fondo su prato, docce calde, elettricità, tantissimi posti, area giochi per i bambini, navetta gratuita per il mare, affitto biciclette.

Davanti l’ingresso dell’area c’è la pista ciclabile che arriva ad Orbetello e permette di fare ottime passeggiate in grande tranquillità. In pochi minuti a piedi si arriva alla pineta della Feniglia ed alla relativa spiaggia. L’area è attiva soltanto in estate.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.