Home / Offerte telefonia Mobile / Rooting smartphone Sony Xperia Neo

Rooting smartphone Sony Xperia Neo

Il nostro Voto
Vota articolo
[Media: 0]

Rooting smartphone Sony Xperia Neo

La procedura di rooting consente di diventare Superuser nel sistema operativo del proprio cellulare per prenderne il totale controllo e installare qualsiasi applicazione.

Il Sony Xperia Neo rende particolarmente difficile il rooting.

Fino alla versione 2.3.2 di Android si poteva usare l’utility GingerBreak, ma con l’attuale versione 2.3.3 presente sull’Xperia il tool non funziona più.

Il problema però può essere risolto con una speciale procedura.

Diritti di amministratore

Con il rooting si possono installare tutte le applicazioni esistenti, anche quelle bloccate con il normale uso del cellulare.

Per esempio si può installare l’utility AutoKiller Memory Optimizer che arresta i task non necessari garantendo maggiore velocità al telefono, oppure il tool Screenshot che salva le schermate agitando il cellulare, o il firewall DroidWall che regola il traffico internet, o ancora AdFree che blocca la pubblicità durante la navigazione web. Tutti programmi che richiedono i diritti di Amministratore per essere installati.

Gli utenti più esperti potranno anche rischiare con l’applicazione Root Explorer, che costa pochi euro e consente di rimuovere i database inutilizzati dal cellulare prolungando la durata dell’autonomia della batteria.

È fondamentale creare una copia di backup dei propri dati prima della procedura di rooting.

Una guida in italiano è disponibile su www. androidiani.com/funzionalita/backup-e-restore-delle-applicazioniandroid- con-astro-e-adbexe-1865.

Verificare in Impostazioni/Info sul telefono che il proprio Xperia Neo corrisponda al modello MT15i venduto in Europa. attenzione: le limitazioni imposte da Android e superabili con il rooting non sono prive di motivazioni. Dopo il rooting si possono facilmente fare danni modificando il sistema operativo.

Chi esegue il rooting lo fa sotto la propria responsabilità, e le modifiche effettuate possono far perdere la garanzia e/o rendere inutilizzabile lo smartphone.

Guida passo passo: Rooting smartphone Sony Xperia Neo

1) DOWNLOAD

La suite di applicazioni necessarie è sul dvd allegato (Xperia_ neo_root-pack.Zip). Collegare il Neo al pc e scompattare il file GingerBreak- v1.20 nella directory principale della scheda di memoria del cellulare (Computer/Xperia neo/Memory Card). Ora installare USBFlashDriver sul pc. Il cellulare deve essere completamente carico.

2) REGISTRAZIONE

Per scaricare i dati necessari per il passaggio seguente, è necessario registrarsi su www.wotanserver.com/en. Fare clic su Log in, poi su Register now. Sono sufficienti indirizzo email e password. Annotare le informazioni e fare clic sul link di conferma nell’email ricevuta.

3) BATTERIA

Disconnettere il cellulare dal pc e avviare WotanServer.Exe. Attendere finché WotanServer non richiederà di collegare il cellulare. Prima di collegarlo rimuovere la batteria dal telefono, attendere 30 secondi poi reinserirla. Ora collegare il telefono al pc tenendo premuto il tasto Indietro (Back). Tenere premuto il tasto finché il client Wotan non si sposta automaticamente alla scheda seguente, Phone settings.

4) DOWNGRADE

Per prima cosa occorre tornare alla versione 2.3.2 di Android per eseguire il rooting. Spuntare la casella Enable advanced settings, impostare il modello su MT15, e per il modello europeo MT15i. Selezionare il firmware 3.0.A.2.181. Come CDA selezionare Generic Trade Italy 2.3.2. Digitare i dati del passaggio 2 dopo avere fatto clic su Next.

5) VERIFICA

Al termine della procedura di Flash disconnettere il telefono dal computer e accenderlo. Se tutto è andato bene, sarà eseguita la versione 2.3.2 di Android. Lo si può verificare in Impostazioni/ Info sul telefono. Ora installare il file manager Astro selezionandolo tra le applicazioni dell’Android Market. Avviare Astro e selezionare il file GingerBreak-v1.20 che è stato salvato sulla scheda Sd nel passaggio 1. Installare il programma.

6 SETUP

Il Debugging Mode deve essere impostato sull’Xperia Neo per eseguire il rooting. L’opzione si trova in Impostazioni/Applicazioni/ Sviluppo/Debug USB. Mettere il segno di spunta qui. Ricordiamo che la batteria deve essere completamente carica.

7) GINGERRBTRAK

Ora si può iniziare la procedura di rooting. Avviare GingerBreak, accettare le richieste di conferma e sicurezza, e selezionare l’opzione Root device. Nei test di CHIP, il rooting ha richiesto circa mezz’ora. Se tutto funziona, il cellulare si avvierà automaticamente. Un bug provocherà la visualizzazione di un livello di carica a zero. Spegnere il cellulare e rimuovere la batteria per alcuni minuti per resettare il misuratore e risolvere il problema.

8) UPDATE

Reinserire la batteria, inserire una Sim, connettersi a una Wlan e andare in Impostazioni/Info sul telefono/Aggiornamenti software. Scaricare la versione 2.3.3 di Android. Non usare il pc per l’aggiornamento, altrimenti il telefono sarà ripristinato annullando il rooting.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.