Home / Offerte telefonia Mobile / Perchè Nokia non ha scelto Android?

Perchè Nokia non ha scelto Android?

Il nostro Voto
Vota articolo
[Media: 0]

Perchè Nokia non ha scelto Android?

Ho vista crescere Android, da quando era conosciuto da pochi fino a oggi che è installato nella maggior parte degli smartphone in circolazione: da Samsung a Motorola, da Acer a Htc e, ancora, Lg, Ngm, Poste Mobile, Sony Ericsson.

Inoltre ho vista Nokia fare progressi, produrre i primi videotelefoni, i primi smartphone ecc…

A questo punto sorge spontanea una domanda: è possibile che le principali aziende di telefonia mobile stiano complottando contro il colosso finlandese Nokia per evitare che passi ad Android, oggi ritenuto il miglior sistema operativo mobile in circolazione?

E se la Nokia invece effettuasse il passaggio ad Android, cosa succederebbe al mercato dei cellulari?

Massimo B.

Risposta offertaprezzo.it

Caro Gabriele, la tesi del complotto non è sostenibile.

Nokia, in crisi di mezzi e idee, aveva davanti a se due strade, entrambe in salita.

Sposare Android, con il pericolo di diventare uno dei tanti produttori legati alla piattaforma di Google (con il forte rischio di sparire definitivamente dall’elite dei cellulari) oppure diversificarsi dai concorrenti e scegliere un outsider, fra l’altro disposto a concederle molto spazio decisionale e a mettere sul piatto ingenti somme di denaro per supportare l’operazione.

Nokia ha scelto Microsoft e a fine ottobre lancerà i suoi primi smartphone Windows Phone.

C’è molta attesa per vedere come saranno i primi dispositivi di questa nuova era.

Nell’incertezza del mercato, intanto il titolo si è svalutato pesantemente, anche in seguito ai risultati di vendita (sotto le attese) ottenuti dagli ultimi dispositivi Symbian.

Dunque alla nuova gamma spettano più compiti: risollevare le vendite in calo, convincere gli scettici che il matrimonio con Microsoft è stata una scelta giusta, riportare Nokia agli antichi splendori. Non sarà una sfida facile.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.