Home / Offerte Sky / Sky: 32ª Giornata serie A: moviola sky calcio

Sky: 32ª Giornata serie A: moviola sky calcio

Il nostro Voto
Vota articolo
[Media: 0]

Sky: 32ª Giornata serie A: moviola sky calcio

La volata finale aumenta le difficoltà per gli arbitri: contestazioni e nervosismi saranno sino alla fine il leit motiv di quasi tutte le partite. Ieri la squadra di Braschi è stata all’altezza nonostante qualche errore.

BARI-CATANIA 1-1

Valeri ritorna su un buon livello. Due gol annullati giustamente: c’è il fuorigioco di Schelotto, mentre Ghezzal carica il portiere Andujar favorendo la rete di Rivas.

CAGLIARI-BRESCIA 1-1

Il Brescia s’infuria con Bergonzi,maha ragione solo in parte. L’episodio incriminato nel recupero: leggera trattenuta di Nainggolan su Eder che non fa nulla per restare in piedi. Giusto non dare il rigore, mail secondo giallo per simulazione era da evitare visto che c’è un leggero contatto. Il tecnico Iachini protesta: espulso anche lui. In precedenza, ok l’1-0 del Cagliari (Cossu non è in fuorigioco) ed è involontario il tocco col braccio di Perico.

JUVENTUS-GENOA 3-2

Buona direzione di Guida: solo un minimo dubbio al 15’ per un contatto in area del Genoa tra Dainelli e Matri. Regolare il 3-2: Toni è in posizione regolare.

LAZIO-PARMA 2-0

Il Parma chiede un rigore per un mani di Lichtsteiner: sembra giusta l’interpretazione di Mazzoleni che lo giudica involontario. E’ in posizione regolare Floccari sul 2-0: lo tiene in gioco Lucarelli.

PALERMO-CESENA 2-2

Accade di tutto nel finale, ma anche prima non manca il lavoro per Peruzzo. Non c’è fuorigioco nei 2 gol del Palermo. Restano tanti dubbi per l’intervento in area di Liverani su Malonga. Certo, il rosanero cerca di togliere la gamba, ma c’è il contatto: si poteva dare il rigore, di sicuro il giallo per la presunta simulazione è ingiusto. Sulla palla, invece, il tackle di Goian su Jimenez. Ok l’espulsione di Von Bergen: da dietro colpisce Pinilla. Davvero ingiustificata la protesta di Sammarco dalla panchina: altro rosso inevitabile. Nel recupero il Cesena rimonta 2 gol e sul pareggio si scatena una rissa causata dall’esultanza del secondo portiere dei romagnoli Calderoni (espulso).

SAMPDORIA-LECCE 1-2

Gara difficile, domata con personalità da Tagliavento. La Samp finisce in 10 per il doppio giallo a Mannini: ok. E rischia di finire in 9 per l’entrata killer a piedi uniti di Martinez su Donati: ammonito perché prende solo il pallone, altrimenti sarebbe stato rosso diretto

FIORENTINA-MILAN

Gara tranquilla per un’ora, poi iniziano i problemi per Morganti che comunque non fa errori gravi. A tenere banco è la nuova espulsione di Ibra. Ok i due gol del Milan: Seedorf è tenuto in gioco da Comotto, mentre Pato è dietro la linea della palla sull’assist di Boateng. Giallo a Donadel dopo 21’ per un intervento in ritardo su Boateng. Al 39’ fermato Boateng per un fuorigioco che non c’è. Nella ripresa si lamenta Gilardino al 24’ per una trattenuta di Zambrotta, ma anche il viola si aiuta col braccio. Al 28’ episodio dubbio: contatto in area tra Seedorf e Comotto, entrambi sgomitano e finiscono a terra. L’arbitro dà fallo contro chi attacca. Al 30’ brutto fallo di Santana su Abate: giallo e gli va bene. Al 32’ Ibra stende Behrami: ammonito. Lo svedese s’innervosisce e al 42’ si becca il rosso diretto per l’insulto (un vaffa) all’assistente Nicoletti dopo un fallo laterale negato. Scelta giusta, da regolamento, ma è destinata lo stesso a far discutere: troppo spesso non c’è uniformità nella gestione di casi analoghi e gli arbitri di solito tendono a «non sentire» risparmiando così cartellini pesanti. Di sicuro nelle prossime giornate si rischia invece la «tolleranza zero» per evitare scomodi paragoni. Il milanista, infatti, rischia fino a 3 giornate di stop: una per l’ammonizione (era in diffida), due o una (se gli va bene) per le ingiurie.

Orsato (ben assistito da Dobosz e Passeri) se la cava. Si può discutere su un solo episodio, quando al 46’ l’arbitro concede il rigore al Napoli e ammonisce Viviano. Nessun dubbio sul fallo subito da Lavezzi (partito insieme con Hamsik in posizione regolare: Moras li tiene in gioco), mentre i giocatori del Napoli chiedevano anche il rosso diretto per la chiara occasione da gol negata. La scelta di Orsato (il giallo) ci può stare perché l’attaccante si allarga per dribblare Viviano. Certo, il rosso non sarebbe stato uno scandalo. Per il resto, l’arbitro ammonisce tanto (Morleo, Campagnaro, Ruiz, Mascara, Ekdal, Lavezzi, Perez) e zittisce Mazzarri che protesta per i reiterati falli su Maggio nel primo tempo. Una chicca quando 1′ dopo il giallo a Ruiz (25′) si ricorda che lo ha appena ammonito e lo riprende verbalmente per il fallo commesso su Perez.

Vedi Offerta sky

 

Offerte Sky

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.