Home / Offerte Sky / Sky: 29ª Giornata serie A: moviola sky calcio

Sky: 29ª Giornata serie A: moviola sky calcio

Il nostro Voto
Vota articolo
[Media: 0]

Sky: 29ª Giornata serie A: moviola sky calcio

Segnali importanti dai big a disposizione di Braschi: dopo Rocchi, anche Tagliavento e Rizzoli sfoderano buone e difficili direzioni. Si dimostra all’altezza anche Brighi (ne parliamo a parte), mentre ancora penalizzato il Palermo. E anche il Cagliari può lamentarsi. Impossibile da valutare con certezza il gol fantasma di Lecce.

Sky: 29ª Giornata serie A: moviola sky calcioCAGLIARI-UDINESE 0-4

Una macchia sulla vittoria dell’Udinese: irregolare l’1-0 perché Benatia si libera di Conti con una spinta. Il Cagliari protesta anche sul 2-0, ma Inler non commette fallo su Cossu.

CATANIA-SAMPDORIA

1-0 Bene Rizzoli che senza esitazioni espelle Tissone mostrandogli due volte il giallo in 23 minuti: il primo per una brutta entrata su Lodi, il secondo per il placcaggio a Maxi Lopez. Ok annullare il gol a Maxi Lopez: c’è fuorigioco.

CHIEVO-FIORENTINA

0-1 De Marco se la cava. Thereau segna a gioco fermo: c’era il fuorigioco. GENOA-PALERMO 1-0 Daannullare il gol decisivo perché sul tocco di M. Rossi (anche con un braccio, giudicato involontario) Palacio è in fuorigioco: l’attaccante tira, Sirigu respinge e Floro Flores mette dentro.

LECCE-BOLOGNA 0-1

Neppure il fermo immagine chiarisce il mistero: sul tiro di Corvia la palla tocca la traversa e poi supera interamente la linea? Di pochissimo, ma sembrerebbe di no. Certo, sarebbe utile l’aiuto tecnologico, ma l’Ifab ha ancora rinviato la decisione. Per il resto, Peruzzo annulla giustamente un gol a Corvia per un precedente fallo di Vives (colpito al volto Viviano, costretto a uscire).

ROMA-LAZIO 2-0

Tagliavento tiene in piedi un derby difficilissimo. Sull’1-0 di Totti, il laser disturba Muslera che prova a richiamare senza riuscirci l’attenzione dell’arbitro. Doveva andare verso di lui oppure cadere a terra. Con il portiere fermo per qualsiasi motivo, il gioco da regolamento non può riprendere. Rischio prova tv per Matuzalem: colpisce con una scarpata Totti. Tagliavento non poteva vederla, da capire se il gesto sia stato giudicato involontario dall’assistente Niccolai o dal quarto uomo Damato. In questo caso il brasiliano si salverebbe, ma è più probabile che nessuno della quaterna arbitrale abbia visto il gesto. Nel finale ok il rosso a Radu (testata senza giustificazioni a Simplicio), il rigore dato alla Roma (Biava spinge Simplicio) e l’espulsione a Ledesma per insulti.

MILAN-BARI 1-1
Brighi esce a testa alta da San Siro. Pochi gli errori commessi, ma nessuno incide sul risultato. Nel primo tempo c’è una leggera trattenuta di Belmonte ai danni di Ibrahimovic dopo 20 minuti, ma non ci sono gli estremi del rigore. Nella ripresa molto più lavoro per arbitro e assistenti. Dopo un minuto gol annullato a Robinho: in effetti sull’assist di testa di Ibra, il brasiliano di pochissimo è in fuorigioco. Altra rete non convalidata ai rossoneri al 15’ quando Ibra controlla il pallone aiutandosi anche con un braccio prima di calciare: lo svedese protesta ed è ammonito. Al 28’ inevitabile il rosso a Ibra per la manata a Rossi. Subito dopo il Milan chiede un rigore: Pato in area è affrontato da Rinaldi che allarga (rischiando) il braccio, c’è il contatto e resta un minimo dubbio, ma la sensazione è che l’attaccante accentui gli effetti lasciandosi cadere.

PARMA-NAPOLI 1-3
Morganti dirige bene, l’unico grave errore è dell’assistente Rosi. 25’: Lucarelli ferma da dietro Cavani che stava partendo in contropiede, Morganti lo richiama senza mostrare il giallo. A pagare per il Parma, subito dopo, è Modesto, per un fallo dello stesso genere su Santacroce in ripartenza. Lucarelli «si riscatta» al 37’, quando sgambetta Lavezzi al limite dell’area, ammonito. Fiscale, ma da regolamento, Morganti quando interrompe alla fine del minuto di recupero l’azione d’attacco del Parma, con Palladino liberissimo per ricevere il passaggio. Il pareggio del Napoli: sul cross di Lavezzi, Hamsik è in posizione irregolare, davanti a tutti i difensori del Parma. Era facile da vedere, sbaglia Rosi. Ammonito Maggio: contatto in area, pare regolare, mentre lui voleva il rigore e esagera nelle proteste, ha ragione Morganti. Rosso per Galloppa: gamba altissima, prende Hamsik in petto, espulsione giusta. Giallo anche per Cannavaro: di spalla sulla ripartenza di Crespo, Morganti è vicinissimo e opta per il «mani» volontario. Ok anche il giallo a Valiani (da dietro su Gargano).

Vedi Offerta sky

 

Offerte Sky

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.