Home / Offerte Sky / Barbarian Rising: serie tv su SKY History Channel

Barbarian Rising: serie tv su SKY History Channel

Il nostro Voto
Vota articolo
[Media: 0]
Barbarian Rising: serie tv su SKY History Channel
Barbarian Rising: serie tv su SKY History Channel

Barbarian Rising: serie tv su SKY History Channel

Dopo aver visto questa serie forse la parola “barbaro” comincerà ad avere una connotazione un po’ meno negativa.
Sì, perché sono proprio i condottieri che lottarono contro il dominio dei romani le star di Barbarian Rising, nuova saga tv che in primavera sfornerà History (in esclusiva su Sky al canale 407).

Otto episodi (che verranno trasmessi su su SKY History Channel) che raccontano atti di eroismo, intrighi, tradimenti, sanguinose battaglie, ma soprattutto, la storia romana da un punto di vista mai raccontato, quella dei nemici che provarono – e in alcuni casi riuscirono – a mettere in ginocchio Roma: da Annibale a Spartaco, da Alarico ad Attila, fino alla leggendaria regina celtica Budicca.
La serie, che attraversa mille anni di storia, è stata girata nei dintorni di Sofia, in Bulgaria.

Una super produzione internazionale (una delle più costose mai messe in piedi da History, canale che fa capo a A+E Networks, joint venture tra Hearst e Disney) che per le riprese, lavori di computer grafica e di consulenza, è durata oltre un anno e ha messo in campo più di tremila persone tra attori, comparse, troupe ed esperti provenienti da tutto il mondo.

Ma ancora tutto è avvolto nel mistero.
Del cast è stato annunciato solo l’attore Nicholas Pinnock (conosciuto per la partecipazione in Captain America – Il primo vendicatore e per essere tra i protagonisti della serie tv Fortitude prodotta da Sky nel 2015).

Lo abbiamo incontrato a Londra, in occasione della presentazione europea del progetto. Lui veste i panni di Annibale, il generale cartaginese, forse uno dei guerrieri più famosi: «È stato meraviglioso interpretare questo ruolo. Emozionante, perché avevamo la licenza di mettere in luce il lato umano dei barbari, fino a questo momento dipinti solo come dei condottieri non civilizzati.
E invece, nel caso del mio personaggio, Annibale era anche generoso, aveva un grande senso dell’onore e del rispetto. Grande stratega. Qualità che ammiro tanto, anche nella vita.

Un ritratto di cui mi sono innamorato subito».

Il segreto che sta dietro alla serie, come ha ribadito anche Adam Bullmore, uno dei produttori (October Films), è la narrazione di una storia che contiene valori universali e riconoscibili: «La ricerca della libertà di un popolo, la ribellione di chi è in una situazione svantaggiata: il cuore della narrazione è proprio la lotta contro la sottomissione, temi ancor oggi di profonda attualità.

L’ambizione di questa serie, a differenza delle ricostruzioni già fatte su questo periodo, è di mettere in evidenza il profilo umano dei guerrieri che hanno lottato per l’indipendenza».

Gli fa eco un’altra voce della produzione, quella di Kristen Burns (History): «Forse, in un certo senso, la serie potrà contribuire a modificare la visione dei barbari così come è stata tramandata attraverso i libri di storia: vi facciamo vedere l’altra faccia della medaglia.
La serie è piena di scene sanguinose, è vero, ma almeno sveliamo le motivazioni che stanno dietro a tanta violenza… ».

 

Offerte Sky

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.