Home / Offerte prodotti informatica / ASUS ZENBOOK UX31E: Pc raffinato, touchpad poco convincente

ASUS ZENBOOK UX31E: Pc raffinato, touchpad poco convincente

ASUS ZENBOOK UX31E: Pc raffinato, touchpad poco convincente
Il nostro Voto
Vota articolo
[Media: 0]

ASUS ZENBOOK UX31E: Pc raffinato, touchpad poco convincente

Con il suo look in alluminio anodizzato, l’Asus Zenbook UX31E somiglia al MacBook Air più di un qualsiasi altro Ultrabook.
Il modello usato nel test da 1200 euro sfoggia un processore Intel Core i5-2557M, 4 GB di RAM e 128 GB di SSD.

E’ dotato anche di una webcam da 0.3 megapixel, un microfono, Bluetooth 4.0 e Wi-Fi 802.11b/g/n.

Altamente performante, l’UX31E è sorprendentemente robusto.

Nel WorldBench 6 ha ottenuto un punteggio di 125, più di altri ultraportatili standard di maggior successo.

Questo risultato lo rende leggermente più rapido rispetto agli Ultrabook che abbiamo testato finora.

Dal momento che l’UX31E non ha una scheda grafica separata, si affida a quella integrata Intel (come la maggior parte degli ultraportatili).

Nei nostri test grafici Far Cry 2 riesce a supportare 31.4 frame al secondo (con un’impostazione di bassa qualità d’immagine e una risoluzione di 800×600 pixel).

Il frame rate è lievemente inferiore alla media degli ultraportatili da not testati in precedenza.

Il telaio ultrasottile e caratterizzato da una cover grigio ardesia in alluminio anodizzato con trama circolare e spigoli appuntiti. All’interno il motivo a cerchi concentrici lascia il posto ad un grigio argento di alluminio anodizzato nel piano della tastiera, un grigio scuro opaco sulla cornice a filo dello schermo ed un argento “glass-coated” peril touch-pad.

Di un grigio opaco e non retroilluminata, la tastiera è comoda e di facile utilizzo.

I tasti sono larghi con gli angoli ben definiti e ottimamente distanziati fra loro.

Non troverete nessun tasto aggiuntivo, ma i tasti funzione possono avere funzioni multiple,ad esempio, si puo’ mettere il PC in stand by, attivare Wi-Fi/Bluetooth e regolare il volume e la luminosità utilizzando il tasto Fn.

Il tasto di accensione ha l’aspetto di un pulsante tradizionale e si trova nell’angolo in alto a destra.

Il touchpad visivamente è al tatto assomiglia molto ai trackpad della Apple.

Una piccola linea verticale posta al centro del touchpad separa l’area del tasto sinistro da quella del tasto destro.

Nonostante il touchpad sia facile da utilizzare e permetta di effettuare operazioni multitouch come lo scorrimento a due dita, ha bisogno di essere perfezionato.

Nei nostri test iniziali non centrava gli oggetti sullo schermo, cosa che ritardava considerevolmente la funzione tap-to-click. L’aggiornamento del drive in concomitanza con il lancio dell’UX31E ha risolto questo problema fino ad un certo punto.

Ora il mouse funziona bene, ma il cursore impiega troppo tempo per spostarsi sullo schermo (anche dopo aver regolato la velocità nel pannello di controllo).

La funzione tap-to-click, inoltre, ha ancora un evidente fastidioso leggero ritardo.

Il problema non sussiste quando si premono le aree designate a tasto sinistro e destro del mouse.

La selezione di porte e buona per un ultraportatile.

Vi Sono due porte USB (una delle quali e USB 3.0), una ports mini-VGA, una porta mini HDMI e una presa jack per microfono e cuffie.

Troviamo anche un lettore di scheda SD, che costituisce un surplus. L’UX31E ha lo straordinario spessore di soli 2,8 millimetri nella parte frontale e di poco meno di 9 millimetri nella parte posteriore.

Pesa 1.4 kg senza batteria e 1.7 kg con batteria.

Secondo i risultati dei nostri test, la batteria ha un’autonomia di ben 6,5 ore, quindi non dovreste aver bisogno di portarvi dietro il carica batterie.

Con una risoluzione di 1600×900 pixel, lo schermo da 13.3″ 6 luminoso e nitido.

La risoluzione è un po’ più alta rispetto a quella degli altri Ultrabook che abbiamo esaminato.

Il colore, però, non è eccezionale: lo schermo ha una tinta leggermente bluastra, specialmente a luminosità elevata e le tonalità della pelle risultano un tantino scure.

Durante i nostri test, la riproduzione di video HD è stata fluida, nonostante a schermo intern comparissero piccoli artefatti e si avesse una minore resa dei dettagli.

Le casse, posizionate nella parte superiore della tastiera, in corrispondenza del vano di apertura del computer, sono potenti ed emettono un suono sorprendentemente avvolgente. Al massimo del volume, tuttavia, si percepisce una lieve eco.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.