Home / Offerte energia / Elettrodomestici, riciclo e risparmio energia

Elettrodomestici, riciclo e risparmio energia

Elettrodomestici, riciclo e risparmio energia
Il nostro Voto
Vota articolo
[Media: 0]

Elettrodomestici, riciclo e risparmio energia

Una buona notizia sul fronte della raccolta differenziata e del riciclo: il volume di elettrodomestici e apparecchi elettrici dismessi e recuperati come materiali è cresciuto nello scorso anno del 17% rispetto al 2009.

Un risultato di tutto rispetto, che Ecodom, il Consorzio italiano di recupero e riciclaggio degli elettrodomestici, riassume in un dato: 89.100 tonnellate di frigoriferi, condizionatori, scalda-acqua, lavatrici, lavastoviglie, forni e cappe che, invece di finire in discarica, hanno dato vita a nuove risorse; un volume di merci pari a oltre il 36% di tutti i cosiddetti Raee (Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) gestiti sul territorio nazionale.

In dodici mesi, e 42.660 trasporti, Ecodom ha potuto ricavare e riciclare: 58.340 tonnellate di ferro, con le quali si potrebbero realizzare nuovi cerchioni per oltre un milione di automobili; 1.655 tonnellate di rame, equivalenti al materiale necessario per rivestire circa 60 Statue della Libertà come quella di New York; 2.876 tonnellate di alluminio, che consentirebbero la realizzazione di oltre 215 milioni di lattine; 7.500 tonnellate di plastica, peso corrispondente a quello di 150 milioni di bottiglie da 1,5 litri.

Il processo di trattamento realizzato dagli impianti selezionati dal Consorzio ha anche permesso di evitare l’immissione in atmosfera di circa 2 milioni di tonnellate di anidride carbonica, una quantità equivalente a quella che verrebbe assorbita in un anno da un bosco grande quanto l’intera provincia di Ancona.

E ha fatto risparmiare una notevole quantità di energia.

Questi risultati positivi e incoraggianti sono senz’altro dovuti al grande lavoro operativo e di sensibilizzazione del Consorzio insieme agli enti locali, ma soprattutto sono merito dei cittadini sempre più consapevoli dell’importanza del riciclo.

Per Ecodom la regione più virtuosa d’Italia per tonnellate di Raee trattate è la Lombardia. Seguono, tra le prime regioni “riciclone”, l’Emilia-Romagna, il Piemonte, il Veneto, la Toscana e, a sorpresa per qualcuno ma non per chi scrive, la Sicilia e la Campania. Fanalino di coda in questo settore della raccolta e del riciclo è la Valle d’Aosta.

La maggiore difficoltà per Comuni e Province è la disponibilità di isole di raccolta ben distribuite e facili da raggiungere.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.