Home / Offerte banche e investimenti / Truffa via email e conto corrente

Truffa via email e conto corrente

Il nostro Voto
Vota articolo
[Media: 0]

Truffa via email e conto corrente

Un caso di pirateria informatica, truffa effettuata via email, si è risolto con un nuovo successo di Confconsumatori. 
Un consumatore, titolare di un conto corrente presso un noto intermediario finanziario, aveva ingenuamente risposto a un messaggio di posta elettronica che invitava il titolare del medesimo conto a fornire il proprio codice dispositivo.

Presto il correntista si è accorto che dal suo conto era stata prelevata una considerevole somma di denaro.

L’Arbitro bancario finanziario, al quale il titolare si era rivolto attraverso la Confconsumatori di Parma, dopo la risposta negativa dell’Istituto di credito che negava il rimborso, ha riconosciuto la responsabilità della banca per non aver predisposto gli idonei sistemi di protezione contro le truffe perpetrate per via telematica.

Dunque l’Arbitro ha riconosciuto in parte la responsabilità del consumatore, ma è stata, però, considerata anche la concorrente responsabilità dell’intermediario per non aver predisposto adeguati sistemi di protezione a favore dei propri clienti contro il rischio di truffe telematiche che sono sempre più frequenti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.