Home / Offerte banche e investimenti / Sci: incidenti e polizza infortuni per sciatori

Sci: incidenti e polizza infortuni per sciatori

Il nostro Voto
Vota articolo
[Media: 0]

Sci: incidenti e polizza infortuni per sciatori

Per gli amanti della neve la settimana bianca non passa mai di moda. 
E anche dopo fine anno, viste le basse temperature delle ultime settimane, in molti inforcano gli sci o una tavola da snowboard in questi giorni, fosse solo per qualche ora la domenica.

Quello che non va dimenticato su una pista da sci è l’aspetto legato alla sicurezza, propria e degli altri.

Dall’Alto Adige alla Valcamonica, dal Piemonte alla Valle d’Aosta, ma anche in molte località di Austria, Svizzera o Slovenia, sono tantissimi gli incidenti che si verificano sulle piste innevate.

Molti di questi, purtroppo, lasciano il segno con infortuni che a seconda dei casi possono essere più o meno gravi, da una normale distorsione o contusione alle ben più serie lesioni di legamenti o fratture.

Secondo i dati dell’Istituto superiore di sanità sono circa 30mila le persone che ogni anno subiscono un infortunio sciando, la metà di queste ha meno di 30 anni.

La polizza infortuni

Per tutelarsi da questo rischio concreto, consiglia il Centro tutela consumatori utenti (Ctcu) di Bolzano, è opportuno stipulare una polizza infortuni personale che non copra esclusivamente le spese immediate, ma anche gli aspetti economici di un’eventuale invalidità permanente.

E che magari comprenda, in caso di incidente con sufficiente gravità del danno, un indennizzo con cui è possibile eseguire anche adeguamenti strutturali alla propria abitazione nel caso fossero necessari.

Può anche accadere tuttavia di essere responsabili e non vittima di un incidente causando danni ad altre persone.

Per questo motivo è consigliato tutelarsi con una “polizza di responsabilità civile privata” (detta anche “del capofamiglia”) che copre i danni causati a terzi dall’assicurato e dai suoi familiari (presenti nello stato di famiglia). È valida non solo su una pista da sci ma in qualsiasi altra situazione della vita quotidiana. In genere il massimale ammonta a circa 1 milione di euro, cifra sufficiente a far dormire sonni tranquilli.

Meno consigliate invece le polizze di responsabilità civile offerte come prestazione accessoria di conti correnti, carte di credito o tessere associative, in quanto il massimale garantito è molto basso e quindi insufficiente a coprire tutte le spese eventuali che andrebbero a pesare sul portafoglio.

Alcuni gestori degli impianti inoltre prevedono anche polizze giornaliere (spesso e volentieri offerte in pacchetti che comprendono anche il furto degli sci e il trasporto della persona), ma sono decisamente più costose rispetto a una soluzione annuale che varia in genere da 60 a 120 euro l’anno.

Da non dimenticare infine che in caso di sinistro l’assicurato deve contattare immediatamente la propria assicurazione e la denuncia scritta va presentata entro tre giorni da quando è avvenuto l’incidente.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.