Home / Offerte banche e investimenti / Mutuo Risparmio di CheBanca

Mutuo Risparmio di CheBanca

Il nostro Voto
Vota articolo
[Media: 0]

Mutuo Risparmio di CheBanca

Non è una novità in assoluto. Nel mercato anglosassone è presente dal 1998 e in Italia le prime offerte al retail sono arrivate nel 2007.

Ma il mutuo «offset», declinato nelle sue varie forme e con le sua diverse e fantasiose denominazioni, rappresenta, in uno scenario di tassi in crescita e di incertezza come quello attuale, una grande opportunità.

A patto, però, di poter tenere parcheggiatio sul conto corrente un capitale abbastanza rilevante in percentuale rispetto al mutuo. In questo modo, infatti, è possibile ridurre la quota interessi, fino ad azzerarla del tutto.

Il meccanismo è più semplice di quanto possa sembrare: la logica, che vale in generale, è di legare il mutuo a un conto corrente, o fino a un massimo di quattro nel caso del prodotto targato Che Banca!, ancorando il tasso all’interesse che si percepisce sulle somme in deposito.

In soldoni, se il mutuo è di 100 mila euro e sul conto si ha una giacenza media (nel mese) di 10 mila euro, il mutuatario andrà a pagare gli interessi, poniamo del 3%, solo su 90mila euro (la differenza tra l’importo del mutuo e la giacenza media sul conto), risparmiando circa 300 euro in un anno (se la giacenza media è di 20mila euro, il risparmio diventa di 600 euro, e così via).

Da un diverso punto di vista, si potrebbe dire che grazie a questo mutuo è possibile ottenere un interesse del 3% sui depositi in conto corrente.

E se stipulando un mutuo di 100 mila euro si riesce a tenere ferma sul conto una somma equivalente, di fatto è possibile azzerare completamente gli interessi, pagando una rata che è composta solo dalla quota capitale. In sostanza, un mutuo a tasso zero. Inoltre, per l’applicazione del meccanismo di risparmio del mutuo non è previsto nessun limite.

Nel caso di Mutuo Risparmio di CheBanca!, il mutuo è collegabile fino a quattro conti correnti (per esempio quelli dei genitori del mutuatario), il che rende ancora più agevole ottenere una rata snella. Il mutuo offerto dall’istituto retail guidato dall’aamministratore delegato Christian Miccoli è a tasso variabile, indicizzato all’Euribor 1 mese (lo spread è dell’1,10%).

Costi aggiuntivi o nascosti?

Nessuno: i requisiti per l’istruttoria, la stipula e l’ammontare delle spese sono identici a quelli che si sostengono per un mutuo tradizionale. L’unico requisito ulteriore, funzionale al meccanismo di calcolo del risparmio sulla rata, è l’apertura di un conto corrente o di un conto tascabile per l’addebito delle rate del mutuo. E la liquidità presente sul conto non è vincolata in alcunmodoed è prontamente disponibile per il prelievo in qualsiasi momento.

E, se è vero che il risparmio massimo lo si ha tenendo sul conto una cifra pari a quella del mutuo, non è un prodotto che offre vantaggi esclusivamente ai ricchi. Con un mutuo di 100mila euro da rimborsare in 25 anni (vedere simulazione in pagina) a un tasso di interesse del 3%, e ipotizzando che il tasso rimanga costante per tutta la durata del mutuo, basterà versare sul conto 250 euro al mese per passare da una prima rata di 474 euro, a 467 dopo un anno, a 437 dopo cinque anni, fino ad arrivare a 362 euro dopo 15 anni.

Con un risparmio totale di quasi 18mila euro. Un prodotto del tutto simile nella struttura è Salvadanaio di Iw- Bank, sempre a tasso variabile (indicizzato a Euribor o a tasso Bce) e collegabile, però, a un solo conto corrente. Anche Iwbank, come la costola retail di Mediobanca, offre massima libertà di utilizzare il conto corrente, nessun vincolo di giacenza, e completa disponibilità delle somme depositate.

E ancora, il mutuo Alberto di Banco Popolare di Verona, assume come base del risparmio gli interessi maturati sul conto, calcolati su base trimestrale.

Questo prodotto consente o di contrarre la rata o, in alternativa, di ridurre la durata del mutuo.

L’opportunità di ridurre la durata residua del mutuo la offre infine anche il mutuo Twin di Ubi Banca Carime.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.