Home / Offerte banche e investimenti / Mutui: le migliori offerte sui mutui per la prima casa

Mutui: le migliori offerte sui mutui per la prima casa

Il nostro Voto
Vota articolo
[Media: 0]

Mutui: le migliori offerte sui mutui per la prima casa

Un tetto sopra la testa? Meglio metterne uno anche al finanziamento.

Le migliori offerte del momento sui mutui per l’acquisto della prima casa sono senza dubbio i prodotti a tasso variabile con un Cap, ovvero quelli che prevedono una soglia massima, sopra la quale la rata non può andare.

In base alle simulazioni effettuate da Mutuionline.it , questa tipologia di finanziamenti consente oggi di sfruttare i livelli bassi del tasso variabile e avere la certezza, nel caso il costo del denaro torni a crescere, che la rata non potrà aumentare all’infinito.

Mutui: tassi fissi alle stelle

Per capire quali sono le proposte delle banche, ci siamo messi nei panni di una coppia 35enne che vuole acquistare un appartamento (del valore di 220mila euro) e chiede un finanziamento di 130mila euro da rimborsare in venti anni.

Partendo da una simulazione compiuta, per lo stesso profilo, nell’ottobre scorso, abbiamo verificato qual è oggi la situazione che si trova di fronte.

Il panorama di mercato in pochi mesi è decisamente cambiato.

Fino all’ottobre scorso, infatti, i prodotti a tasso fisso erano decisamente più appetibili.

L’Irs, l’indice sul quale viene parametrato il costo del finanziamento a tasso fisso, a medio-lungo termine era intorno al 3%.

E non era difficile trovare offerte al di sotto del 4% come nel caso della Bnl o del Banco popolare.

“Oggi la situazione è completamente cambiata” perché l’Irs a fine gennaio si è attestato intorno al 3,80% e di conseguenza i mutui a tasso fisso hanno subìto una repentina impennata.

Con il risultato che oggi, le migliori offerte mutui sono intorno al 5% o poco di meno, ma è anche ipotizzabile che da qui all’estate il livello medio dei fissi superi quella media”.

Addio dunque alle mini-rate fisse dell’autunno scorso.

Anche perché l’Irs, secondo gli esperti, è destinato ad aumentare.

Fabio Picciolini è responsabile del settore bancario dell’Adiconsum: “A medio e lungo termine si crede nella crescita e quindi si ipotizza che l’inflazione salga e che sia necessario tenere a bada l’incremento dei prezzi aumentando il costo del denaro.

Vedi:

Mutui: problema sui finanziamenti casa a tasso fisso

Fino alla soglia: mutui per la prima casa

Due anni di risparmio: mutui per la prima casa

Mutuo: cambiare banca per risparmiare

Mutuo: offerte a tasso variabile per la surroga

Mutuo: cancellazione dell’ipoteca gratuita

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.