Home / Offerte banche e investimenti / Difficoltà chiusura e trasferimento conto corrente

Difficoltà chiusura e trasferimento conto corrente

Il nostro Voto
Vota articolo
[Media: 0]

Difficoltà chiusura e trasferimento conto corrente

L’Autorità per la concorrenza e il mercato ha avviato un’indagine conoscitiva per verificare le tipologie, l’entità e la dinamica dei prezzi dei conti correnti e dei servizi di incasso e pagamento.

L’indagine esaminerà, in particolare, l’introduzione o l’aumento delle commissioni su alcuni servizi bancari: dalle commissioni sul prelievo del contante ai pagamenti eseguiti allo sportello, dai bonifici bancari, compresi quelli on line, fino alle spese sul prelievo bancomat. Si tratta in alcuni casi di commissioni delle quali l’Antitrust aveva chiesto la riduzione o l’azzeramento, visti i tagli “a monte” ai costi interbancari del sistema bancario ottenuti grazie alle istruttorie dell’Antitrust.

Obiettivo dell’Autorità è comprendere come mai, nonostante un assetto del sistema bancario profondamente modificato che avrebbe dovuto innescare una forte spinta concorrenziale, il livello dei prezzi dei servizi aumenti e le criticità in termini di trasparenza siano tutt’altro che superate.

Tra gli altri scopi dell’indagine, quello di verificare le difficoltà di chiusura e trasferimento del conto corrente da una banca all’altra e i vari ostacoli alla surroga dei mutui. A proposito della “tassa” sui prelievi introdotta da alcune banche, Massimiliano Dona, segretario generale dell’Unione nazionale consumatori denuncia: “Non se ne può più dei giochetti dell’Abi. L’ultima raccomandazione rivolta dall’Associazione bancaria italiana ‘di fare in modo di offrire almeno una tipologia di conto senza la commissione sul prelievo di contante’ è una disgustosa mistificazione”. Continua Dona: “Così si prendono per il naso i correntisti: di fatto l’Abi, anziché richiamare le associate a un comportamento meno vessatorio, le ha autorizzate tutte a istituire l’inconcepibile commissione a danno dei cittadini, con il paravento dei conti ‘senza’”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.