Home / Offerte banche e investimenti / Aprire conto corrente all’estero

Aprire conto corrente all’estero

Il nostro Voto
Vota articolo
[Media: 0]

Aprire conto corrente all’estero

Spettabile Redazione, per esigenze familiari ho cercato di aprire un conto corrente all’estero, presso alcune banche di Londra e di Bruxelles, ma quasi tutti gli istituti da me contattati mi hanno risposto che non aprono conti a non residenti.

Lo possono fare? Banche con sede in Paesi dell’Unione Europea e soggette alle norme sulla libera circolazione dei capitali, alla Mifid, eccetera, possono impedire a un cittadino europeo di aprire un conto presso di loro?

Su quale base?

Marco G.

Risposta offertaprezzo.it

Risponde Europe Direct, servizio centrale d’informazione dell’Unione Europea: Ogni istituto bancario dell’Unione europea è libero di scegliere se accettare o meno la richiesta di un (potenziale) cliente.

Si tratta di una decisione commerciale privata della singola banca. Prima di aprire un conto corrente, l’istituto di credito deve acquisire informazioni sui potenziali clienti. Se si tratta di una persona non residente può decidere di valutare le richieste con maggiore accuratezza.

La politica di alcune banche potrebbe quindi imporre di non accettare clienti non residenti.

Ciò che non può fare la banca è discriminare i clienti sulla base della loro nazionalità.

Si possono trovare queste e ulteriori informazioni sul sito Internet «La tua Europa» all’indirizzo Internet: http:// ec.europa.eu/oureurope/citizens/ shopping/banking/opening-bank-accou nt/index_it.htm.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.